Sostenibilità è diventata una parola abusata. Deve trasformarsi in fatto, in un cambiamento del nostro stile di vita. Dobbiamo, noi imprenditori, farne una stella polare: di prodotto e di processo. Costruendo un cronoprogramma che la realizzi in modo anche graduale ma certamente ( se non lo abbiamo fatto prima) continuo.

La mia idea-proposta è: raccogliamo su MyMiWo le nostre buone proposte 2020 in materia di sostenibilità e diventiamo noi stessi la giuria che raccoglie e riconoscerà i risultati migliori di questo che deve diventare un vero e proprio SustainItaly. Comincio col dirvi della sostenibilità nel Gruppo Pellan…..

Con il brand Rinnova, Fiscatech- per questa azienda la sostenibilità viene da lontano – ha creato una similpelle completamente vegetale, che utilizza la parte non edibile del mais, oltre a risparmiare l’acqua del processo di produzione. Qui il nostro obiettivo è di arrivare alla riduzione degli sprechi del 70% entro il 2020.

Dalla trasformazione del mais viene ricavata la resina che accoppiata alle fibre naturali, come cotone e lino, dà vita a tessuti non tessuti che vengono impiegati per calzature, borse e arredamento. Inoltre, Rinnova prosegue il percorso di ricerca, in tema di materiali sostenibili, che tematizza gli scarti ed il ri-uso. A riprova del fatto che il cambiamento non è solo possibile, ma è già in atto. E che il Made in Italy della sostenibilità è un vero e proprio SustainItaly dell’economia circolare.

2 COMMENTI

  1. Buongiorno,
    mi chiamo Giuseppe Borroni e prima di tutto vorrei complimentarmi con Lei per la chiara strategia che state attuando per salvaguardare le risorse del nostro Pianeta.
    In questo momento, sto collaborando con One Ocean Foundation (OOF), nata a marzo 2018, è un’iniziativa italiana di rilevanza internazionale per la salvaguardia dell’oceano.
    Presieduta dalla Principessa Zahra Aga Khan, OOF nasce da un’idea dello Yacht Club Costa Smeralda (YCCS), direttamente interessato alla conservazione dell’ambiente marino.
    La mission della Fondazione è quella di accelerare soluzioni riguardo l’inquinamento marino sensibilizzando leader internazionali, istituzioni, aziende e il grande pubblico promuovendo la Blue Economy e diffondendo la cultura di sostenibilità e preservazione dell’ambiente marino, attraverso la sottoscrizione del codice etico chiamato “Charta Smeralda”
    Con questa mission la Fondazione realizza e promuove attività concrete di diversa tipologia, in particolare:
    – attività educative rivolte alle nuove generazioni
    – attività a supporto della ricerca scientifica
    – attività di comunicazione/sensibilizzazione al grande pubblico
    – attività sportive
    Mi farebbe molto piacere, se Lei accettasse di Incontrare presso la sede di OOF in via Gesù 10 a Milano, il Commodoro dello Yacht Club Costa Smeralda il Dott. Riccardo Bonadeo, il Segretario Generale Jan Pachner e l’Operating Manager di OOF Dott. Giulio Magni, ed il sottoscritto, al fine di conoscere la realtà della Fondazione, i Progetti in corso e gli obiettivi che si è prefissata.
    Cordiali saluti
    Giuseppe Borroni

  2. Buongiorno, mi associo ai complimenti rivolti alla Gentilissima Presidente Carlotta Pignatti Costamagna e le condivido anche a lei.
    Ho scritto una mail alla società Pellan rappresentata dalla sua Presidente e spero che verrà presa in considerazione in quanto, come dice la Presidentessa, è fondamentale avere fiducia…….
    Sono trent’anni che ho fiducia e non mi sono mai arreso anche se, purtroppo, NON ho mai trovato riscontro nelle proposte INNOVATIVE professate: dai vetri luminescenti, alle sculture energetiche realizzate dalle figure solide di Platone, ai sistemi di trattamento dei liquami, alle acque inquinate, alla desalinizzazione dell’acqua di mare con sistemi non invasivi preservando le diverse tipologie di sali marini dei quali è composta l’acqua di mare.
    L’ingordigia, l’avidità, famelicità, insaziabilità, voracità dei vari imprenditori e società che gestiscono i loro interessi principali, cioè il vile ricavo di denaro, NON ha mai permesso a chi si propone con concetti INNOVATIVI di applicare nuove tecnologie per risparmiare sull’appalto finale fornendo un prodotto altamente migliore. Ma come sempre succede è già “tutto scritto”!.
    Sono a disposizione per eventuali chiarimenti in merito alle nostre applicazioni.
    Auguro a tutti una felice giornata.
    Lorenzo Gigli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui